comunità sotto choc 

«Ci vuole la pena di morte per questo criminale non basta la prigione»

di Matteo Riberto

C’è poca voglia di parlare ma prevale la rabbia soprattutto tra gli uomini in molti si chiedono perché non si è intervenuti prima