Via Piave

A Mestre una macchina da spaccio fatta di confraternite e regole

di Roberta De Rossi

Violenze verbali e fisiche per marcare il territorio dello spaccio. Alcuni urinavano sulle auto, altri minacciavano a parole