Assalto alla cassaforte ladri bloccati all’ultimo

di Alessandro Abbadir

Mira. Una banda di professionisti è penetrata di notte nella sede della Kalorgas i banditi erano riusciti a scardinare il forziere ma il custode ha dato l’allarme

MIRA. Assalto alla cassaforte della sede della Kalorgas con migliaia di euro all’interno, ma il colpo è stato sventato all’ultimo minuto grazie al pronto intervento del custode dell’azienda che si trova in via Boldani. È scattato pure l’allarme e i ladri che erano all’opera, una banda di almeno 5– 6 persone, sono stati messi in fuga scappando verso la A4.

L’assalto al forziere nella sede della Kalorgas spa, azienda attiva nella vendita e distribuzione di Gpl con sede a Borbiago, è scattato verso le 3 nella notte fra domenica e lunedì, ed era quasi riuscito con la cassaforte scardinata dal muro. I banditi sono penetrati nell’azienda forzando una finestra con arnesi da scasso. Una volta entrati nell’edificio, sono andati a colpo sicuro sapendo esattamente dove si trovava la cassaforte.

I banditi si sono messi all’opera con attrezzi da professionisti per riuscire a scardinare il forziere, con questi hanno cercato di strapparlo dal muro in cui era incastonato. Con gran impegno erano quasi riusciti a compiere l’operazione, ma per fortuna è intervenuto il custode della struttura che li ha fermati appena in tempo facendo suonare l’allarme.

Ai banditi infatti mancava poco per trascinare via con sé la cassaforte ma al suono dell’allarme hanno dovuto desistere. I ladri vistisi scoperti sono scappati a gambe levate e sono stati rincorsi dallo stesso custode che ha avvertito immediatamente i carabinieri di Mestre che in poco tempo sono intervenuti alla Kalorgas.

I banditi però, grazie un’auto parcheggiata nei paraggi, si erano già dileguati all’arrivo dei militari dell’Arma, scappando a tutta velocità in direzione dei caselli autostradali.

I carabinieri intanto non demordono dal riuscire ad identificarli e per due giorni hanno ascoltato le testimonianze del custode e di alcuni residenti per cercare di identificarli.

I danni dell’incursione alle strutture alla Kalorgas ammontano a qualche migliaio di euro.

Non sono mancati in questi giorni altri furti e tentativi di furti nelle abitazioni. A Liettoli di Campolongo e Mellaredo di Pianiga due garage di notte sono stati colpiti nell’ultimo week end. Stessa sorte per una casa che si trova al primo piano, visitata durante il giorno. Sono spariti preziosi e oggetti per centinaia di euro. Nelle ultime settimane oltre una quindicina di altri colpi e tentativi di furti a Mira si erano concentrati nella zona di Oriago e Borbiago. In via Malpaga una famiglia ha sostenuto anche di essere stata narcotizzata e derubata di tutto la notte del 17 novembre.

©RIPRODUZIONE RISERVATA