Lascia l'auto 10 minuti. Spariti cruscotto e anche il volante

di Alessandro Ragazzo

Marcon. In azione la banda della auto di lusso. Una famiglia trova la Bmw devastata

MARCON. Sono bastati dieci minuti di assenza del proprietario per ritrovarsi con la macchina devastata. Nel vero senso della parola. È successo sabato sera al parcheggio di Mondo Convenienza, nella zona dei centri commerciali a Marcon, quando il proprietario di una Bmw serie 5 è uscito per delle compere. Non avrebbe mai immaginato di vedere una scena simile al suo ritorno: tutti gli accessori erano stati staccati con forza. Non è la prima volta che vetture simili sono prese di mira dai malintenzionati: mirano a determinati oggetti dell’abitacolo, li staccano, impedendo addirittura al conducente di guidare. Poi tutto viene venduto al mercato nero. Stavolta, a Marcon, ladri gli hanno aperto la macchina forzando il finestrino posteriore, hanno divelto il cruscotto e rubato il navigatore incorporato.

Finita? Magari, perché si sono impadroniti pure del volante. Tutto era all’aria, come se fosse appena passato un uragano. I danni sono ingenti. Del fatto sono state informate le forze dell’ordine.



Furti simili stanno capitando sempre più spesso e, con ogni probabilità, si è davanti a dei malviventi specializzati, dei professionisti; nella provincia di Treviso, ad esempio, i proprietari si sono trovati proprio delle Bmw smontate, a cui sono stati tolti il navigatore, impianti audio, volante e, addirittura, airbag. Si parla di ammanchi per migliaia di euro. Lo stesso è accaduto pochi giorni fa pure a San Donà di Piave, stavolta dentro a una proprietà privata, nel cuore della notte; la vettura, infatti, non si trovava in garage ma all’aperto e alla banda è bastato entrare in giardino. Anche in questo caso si parla di una Bmw, ma 525 e, nell’arco di pochi minuti, ignoti si sono impossessati di cruscotto e fari come se nulla fosse e senza far scattare l’allarme.