Perdita d’acqua a scuola bolletta da 25 mila euro

Ceggia. La rottura occulta di una condotta alla Collodi ha provocato la stangata che il Comune ora dovrà pagare. Polemiche in Consiglio sulla manutenzione

CEGGIA. Una rottura nella condotta idrica, una perdita occulta d’acqua e la bolletta che lievita. Un inconveniente capitato a tante persone. Stavolta è successo al Comune di Ceggia, che si è trovato a pagare una bolletta da 25 mila euro per una perdita occulta al sistema antincendio della scuola elementare Collodi. Si è trattato di una perdita notevole, di circa 15 mila metri cubi, perché i tubi che caricano le vasche di raccolta dell’antincendio sono grandi. La perdita risale ai mesi scorsi, ma il conto è arrivato nell’ultimo consiglio comunale, che ha dovuto stanziare la somma da pagare all’Asi.

Un episodio simile si era verificato in passato nel magazzino comunale. I consiglieri di opposizione Luca Tieppo (Fare per Ceggia) ed Ernesto Rigoni (M5S) hanno chiesto una maggiore attenzione sulla manutenzioni e più controlli e sorveglianza sugli impianti idrici e le utenze.

«Investire sulle manutenzioni fa parte del nostro programma», ha risposto il sindaco Mirko Marin, «avevamo già dato indicazioni, ma dopo questo evento solleciteremo ancora gli uffici comunali a una maggiore attenzione per quanto riguarda il patrimonio dell’ente». Il guasto avrebbe interessato la rottura del galleggiante di blocco del riempimento e questo ha scongiurato che l’acqua fuoriuscita causasse infiltrazioni. Da dire che in questo caso la perdita si è verificato su una condotta particolare.

Giovanni Monforte

©RIPRODUZIONE RISERVATA.