Arrestati dai carabinieri con 8 chili di droga

La loro auto era stata segnalata dai residenti come "sospetta". Il controllo ha dato loro ragione

ERACLEA. I residenti avevano segnalato la loro auto come "sospetta" e i carab inieri li hanno seguiti e presi con le mani nel sacco.

Domenica notte i carabinieri di Eraclea, con il supporto dei colleghi del nucleo operativo e radiomobile  di San Donà hanno tratto in arresto per “detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio” due pluripregiudicati di origine albanese H.G. di anni 42 e H.S. di anni 21.

Li hanno intercettati  a bordo di un’autovettura Volkswagen New Beetle di colore grigia, segnalata nei giorni precedenti da alcuni cittadini che l'avevano vista aggirarsi nei luoghi ove erano stati commessi dei furti in abitazione. I carabinieri li hanno così  seguiti a debita distanza.

Ricercato internazionale tradito dall'amore per la sua donna

Gli operatori nel contempo richiedevano l’ausilio di una pattuglia di San Donà  e, congiuntamente, provvedevano a fermare lungo la via Piave l’autovettura che si stava dirigendo verso San Donà. I militari durante il controllo del veicolo rinvenivano, posto sul sedile posteriore, un trolley con all’interno otto chili di marjuana confezionata in pacchetti. La perquisizione che veniva estesa anche alle loro abitazioni in Eraclea e Musile di Piave, permetteva di rinvenire e sequestrare altra marijuana e cocaina oltre a 2 bilancini di precisione.

Sono stati arrestati e portati in carcere a Venezia in attesa del processo di convalida dell’arresto.