Festa per i 90 anni dell’ospedale

di Giovanni Cagnassi

Nel 1927 nasceva “l’Istituto Balneo Elioterapico di Cavazuccherina”. Domenica l’appuntamento

JESOLO. I 90 anni dell’ospedale di Jesolo, domenica la grande festa per tutta la città e il territorio. Era l’anno 1927 quando il “Consorzio Provinciale Antitubercolare di Treviso” iniziò sul litorale di Jesolo la costruzione del “Istituto Balneo Elioterapico di Cavazuccherina”. Era nato per aiutare persone bisognose, in particolare bambini, in modo tale che potessero usufruire dei benefici del sole, dell’aria e dell’acqua marina. Furono così avviate le prime cure elioterapiche che divennero sempre più conosciute. Dalle montagne e le colline arrivarono anche tanti reduci della guerra per farsi curare.

Le esigenze della sanità sono ovviamente cambiate nel corso dei decenni e quella vocazione iniziale è poi mutata, tanto da trasformare e rinominare la struttura originale in “Istituto Marino”, quindi in “Ospedale specializzato” con 400 posti letto, e ancora “Ospedale Generale” e “Ospedale civile di Jesolo” sino all’attuale assetto.

L’Usl 4 celebrerà domenica questi 90 anni di storia con un evento dedicato alla popolazione. L’appuntamento è alle 9 del mattino quando la struttura sarà infatti aperta alla cittadinanza. Saranno proposte varie iniziative: una cerimonia che ripercorrerà le tappe storiche dell’ospedale con foto e video inediti, gli interventi del direttore generale dell’Usl 4 Carlo Bramezza, dei sindaci di Jesolo, Eraclea e Cavallino Treporti, dello storico Giuseppe Artesi, dell’ex primario Valerio Bonollo. Sono stati invitati anche gli altri sindaci del territorio, i rappresentanti delle categorie economiche e autorità militari.

Gli invitati, tutti i cittadini potranno anche scegliere uno screening gratuito tra il ventaglio messo a disposizione dall’azienda Usl 4, e potranno rivolgersi direttamente ai medici e al personale infermieristico disponibili a rispondere alle domande. Un ospedale aperto a tutti gli effetti.

«Invito tutti a partecipare perché questo evento è dedicato in particolare ai cittadini», spiega il direttore generale, Carlo Bramezza, «infatti si è voluto aprire le porte dell’ospedale e delle sue unità operative al pubblico, ovviamente, dove presenti, nel rispetto delle esigenze dei degenti. Saranno presenti tutti i direttori di unità, non solo di Jesolo, ma dell’azienda Usl 4. Ci saranno i direttori del distretto socio sanitario e del Dipartimento di Prevenzione. Nel nuovo poliambulatorio verranno concentrati gli screening offerti alla cittadinanza».

L’azienda sanitaria si sta organizzando per la giornata di domenica e per chi intenda effettuare uno screening, disponibili sino ad esaurimento dei posti previsti. Dovrà prenotarlo dalle 9 di domenica nell’apposita area posta all’ingresso dell’ospedale di Jesolo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA