Venezia, coppia di francesi ruba una gondola e poi rischia di rovesciarsi in un canale

La Polizia ha soccorso e denunciato i due ladri, danni all'imbarcazione

VENEZIA. È accaduto di nuovo: due turisti hanno rubato nottetempo una gondola, finendo poi per rischiare di "naufragare" in un canale, venendo soccorsi e denunciati dalla polizia.

È accaduto all'una della notte tra  domenica e lunedì - come racconta un comunicato della Questura - quando un venezianao ha telefonato al 113 per segnalare che due turisti avevano appena rubato una gondola che era ormeggiata in rio San Severo.

"I due, con evidente incapacità, tentavano di andare verso Santa Maria Formosa urtando la gondola contro la riva o altre imbarcazioni ormeggiate", si legge nel comunicato della Polizia, "La volante lagunare giungeva sul posto intercettando i due turisti in canale Santa Maria Formosa in evidente difficoltà".

Falso militare fermato in piazza San Marco con 4 coltelli e un taser elettrico

Nella notte, vento battente e pioggia avevano già iniziato a flagellare la città, mettendo in ulteriore difficoltà i due ladri.

All'arrivo degli agenti, i due turisti avevano perso del tutto il controllo del natante e, bagnati e infreddoliti, sono stati soccorsi e portati a bordo della volante lagunare. Intanto i Poliziotti hanno assicurato la gondola alla riva ed avvisato il proprietario.

Gondole in Canal Grande

Il gondoliere giungeva dalla Giudecca per recuperare l’imbarcazione e verificarne i danni allo scafo che al momento non era possibile quantificare.

I turisti risultano essere una coppia di francesi, lei di 29 anni e lui quarantunenne, che alloggiano in una struttura del centro storico: sono stati identificati e denunciati per il furto aggravato della gondola ed il porto abusivo del coltello che avevano usato per tagliare le cime di ormeggio.

"Quella che voleva essere un’avventura romantica", conclude la questura, " si è invece dimostrata una bravata fuori luogo dalle implicazioni legali che, comunque, non sarà dimenticata velocemente".