Università sotto esame Iuav promossa a pieni voti

“Pienamente soddisfacente” la valutazione degli esperti dell’Agenzia nazionale che hanno considerato sedi, didattica, rapporto con gli studenti e il territorio 

VENEZIA. Lo Iuav passa gli esami di Stato, con un giudizio di “Pienamente soddisfacente”: livello “B” in una scala che va da “A. Molto positivo” a “E. Insoddisfacente”.

Lo Iuav è, per ora, l’unica università del Triveneto ad aver ricevuto i risultati della verifica di qualità al quale l’Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario sta sottoponendo tutti gli atenei italiani. E per l’Istituto di architettura è stata una promozione a pieni voti. Lo comunica lo stesso ateneo, dal momento che sulla pagina ufficiale dell’Anvur non sono ancora stati caricati i risultati relativi all’Istituto veneziano, comunicati invece al rettone nei giorni scorsi.

Al momento sono 19 le sedi valutate dall’Agenzia, più 5 università telematiche. Iuav ha ricevuto la visita dei quattordici esperti Cev nell’ottobre del 2016. Gli ispettori - che hanno visitato tutte le sedi, intervistando a sorpresa anche gli studenti e partecipando ad alcune lezioni - hanno valutato nel loro giudizio fattori come l’organizzazione complessiva della didattica; il livello di coinvolgimento degli studenti; il livello di ascolto da parte dell’ateneo delle esigenze degli studenti; il buon funzionamento e l’efficacia del sistema di valutazione della qualità, che ogni università deve avere. Ancora, l’ascolto del territorio nella definizione dei percorsi formativi. E, infine, l’efficacia con cui l’ateneo riesce a comunicare i suoi corsi di studio all’esterno.

«La visita della commissione per l’accreditamento periodico avvenuta un anno fa rientra nelle nuove pratiche istituite dal sistema di valutazione nazionale, dell’Anvur», commenta il rettore, Alberto Ferlenga, «la preparazione della visita ha costituito un impegno gravoso per Iuav, che è stato assolto soprattutto grazie al grande lavoro di tutte le nostre strutture coordinate dal Presidio per la Qualità. Oggi è una grande soddisfazione constatare che la valutazione di “Pienamente Soddisfacente” colloca Iuav nella stessa classe di valutazione di Università come Bocconi e Politecnico di Torino, confermando il percorso di rafforzamento della qualità nel quale siamo impegnati».

Durante queste visite - si legge in un comunicato dello Iuav - tramite interviste, presenza nei corsi, colloqui con gli studenti, analisi di documenti, il gruppo dei valutatori compie un’analisi dettagliata e approfondita di ogni Ateneo, mettendone in risalto elementi di forza e debolezza. Una relazione che ha un valore anche economico per la vita delle università italiane: gli esiti del processo di valutazione - iniziato nel 2014 e il cui completamento è previsto per il 2018 - saranno infatti tra gli elementi utili a definire la ripartizione della quota premiale nel Fondo di Finanziamento Ordinario delle Università attribuito dal Ministero. Ca’ Foscari riceverà la visita degli esperti Cev nel 2018.(r.d.r.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.