Una "crociera per scambisti" in partenza da Venezia

Un tour operator messicano ha noleggiato la nave passeggeri "Azamara Quest" per un giro di sette giorni in Adriatico con "intrattenimento provocatorio" e "spazi comuni per scambi coppie". Unico divieto: non urlare

VENEZIA. Una volta si vendevano come “crociere per trovare l’anima gemella”. Ora (“o tempora o mores” dicevano i latini) c’è la crociera per sesso estremo, di gruppo, scambisti e quanto altro vi passa per la testa. È l’idea di un tour operator messicano, la società “Original Group”, che già gestisce due resort per soli adulti a Cancun e Riviera Maya pubblicizzandoli come “luoghi di amore ardente e nuove esperienze”.
 
Fatto sta che invece delle assolate spiagge dell Yucatan che si riflettono sul Mar dei Caraibi, la società messicana ha scelto Venezia, eleggendole (bontà sua) come “città dell’amore” e anche “porto del sesso”, da cui vuole far partire una crociera hard nel più tranquillo Mare Adriatico.
Venezia, fanno sesso lungo il Canal Grande e sugli imbarcaderi, incitati dai passanti
Forse non sanno che a Venezia, oramai, il sesso si fa in pubblico per strada e sugli imbarcaderi, con tanto di gente che incita i focosi amanti.  Eppure l’idea deve aver ricevuto dei riscontri positivi sui “progressive”, i piani di attività, perché ora la “Original Group” ha annunciato il nolo di una nave da crociera dal 27 settembre al 3 ottobre per quella che viene descritta come “hard sex cruise”, una crociera del sesso estremo, a bordo della Azamara Quest, che la compagnia messicana descrive come transatlantico, ma che in ealtà è una “small luxury cruise”, una nave passeggeri di medio livello dotata di confort, come spa, piscine e centri relax. Uno scafo da 690 passeggeri (contro i 5 mila dei moderni transatlantici), ma che a Venezia aveva già sollevato polemiche nel settembre del 2013 quando alcuni volontari del gruppo “No grandi navi” cercarono di fermarla mentre usciva dal porto con una grande scia di funo nero e due radar accesi. Varata nel 2000 dai Chantiers de l’Atlantique di Saint Nazaire, la nave ha una gemella, la Azamara Journey. Entrambi battono bandiera maltese (quindi non una delle più ricercate) e sono iscritte al porto di La Valletta dalla società Azamara Club Cruises di proprietà  del britannico Larry Pimentel.  
 
La crociera per scambisti partirà quindi dal terminal passeggeri del porto di Venezia mercoledì 27 settembre e si dirigerà su Ravenna, Spalato, Dubrovnik, Zara, Capodistria e di nuovo Venezia dove attraccherà martedì 3 ottobre dopo quelli che (mare permettendo) saranno sette giorni di bagordi. Un “minigiro”, quindi, ma bollente.
 
Il depliant fatto girare dalla “Original Group” parla espressamente di “intrattenimento provocatorio progettato appositamente per coppie”, “piccanti notti a tema”, “pumping pool parties, sale giochi private, e spazi comuni per scambi di coppia”.
 
Le battute, almeno sul web, si sprecano e c'è anche chi consiglia di far salpare la nave da Chioggia dove, secondo i bene informati, i casi di sesso in luoghi pubblici sono in aumento.
Sesso a tre in bar, il video su Facebook
 
 «Siamo felicissimi di portare ‘in mare’ i nostri trent’anni di esperienza nel creare un’atmosfera sensuale perfetta per gli adulti e non abbiamo alcun dubbio che l’esperienza di Desire Cruise sarà per i nostri passeggeri un bel cambiamento e un modo sensuale di fuggire per qualche giorno dal logorio della quotidianità», dice Rodrigo de la Peña, amministratore delegato di Original Group. 
 
Unici limiti: bisognerà mantenere un livello di voce basso e per nessuna ragione bisognerà tentare di coinvolgere nei propri “giochi” i membri dell’equipaggio. Quindi i sogni delle attempate signore di una notte di fuoco con il comandante gentiluomo o con l’intero equipaggio della sala macchine sono destinati a restare tali.
 
I prezzi? Non proprio economici, anzi, se paragonati al periodo, alla crociera e alla brevità del viaggio, decisamente altini: una cabina Club Interior (cioè senza balcone) costerà 3183 dollari, la più pregiata Club Oceanview (con balcone) 4.185 dollari mentre per la Suite Club World ve ne chiederanno 11 mila.
 
Noventa per quattro giorni capitale delle coppie scambiste
Insomma, i sogni hard costano proprio cari. Certo che i ritrovi hard degli scambisti negli hotel di Noventa, con cameriere svenute alla vista di quanto combinavano i clienti nella sala da pranzo, al confronto fanno proprio tenerezza.
 
©RIPRODUZIONE RISERVATA