Investe e uccide un ciclista a Eraclea, poi fugge. Scoperto dai genitori e portato in caserma

di Giovanni Cagnassi

Incidente mortale con auto pirata alle 6, la vittima è uno sloveno. In stato di fermo un ragazzo di 18 anni del posto: è accusato di omicidio stradale. I genitori hanno visto la botta sull'auto e lo hanno consegnato ai carabinieri

ERACLEA. Un turista sloveno è stato travolto da un’auto e ucciso questa mattina intorno alle 6 alle porte di Eraclea mare, mentre stava pedalando sul ponte del Revedoli.

L’automobilista è fuggito, è rincasato e si è messo a dormire, ma poco dopo è stato svegliato dai genitori che hanno notato la botta sulla carrozzeria dell'auto parcheggiata davanti a casa, a Eraclea Paese. I genitori, una volta saputo cos'era successo, sono andati sul posto dell'incidente e hanno spiegato il fatto ai carabinieri, portandoli a casa, dove i militari hanno preso in consegna il ragazzo.

Sono ora in corso ulteriori accertamenti anche per capire se fosse ubriaco alla guida, con ulteriori aggravanti.

Il turista, un 60enne di origine slovena, si trovava con la famiglia in vacanza in un campeggio a Caorle ed è morto sul colpo, sbalzato e travolto dall’auto a gran velocità.