jesolo. in pieno giorno 

Sesso in spiaggia mentre i bambini giocano

Un video su Facebook scatena il caso. Il sindaco minimizza: «Secondo me è un falso»

JESOLO. Un video che lascia poco all’immaginazione e che sta facendo il giro del web. Non siamo nelle disinibite Ibiza o Mykonos, ma nella veneta Jesolo. È stato pubblicato su un gruppo Facebook, poi è stato replicato. Un uomo sotto un telo da spiaggia è accovacciato su una bella biondona sdraiata su un lettino. Inevitabile pensare a scene di sesso orale davanti al mare, senza troppo romanticismo. Il dubbio è adesso che sia una simulazione per far discutere sulla spiaggia più mondana della costa veneziana. O, forse, la focosa coppia in vacanza si è lasciata davvero andare un po’ troppo alla passione. In sottofondo ci sono le voci di alcune signore esterrefatte e scandalizzate pronte a chiamare le forze di polizia, perché intanto attorno a quel lettino stanno giocando a palla dei bambini. Che sia la spiaggia di Jesolo non ci sono dubbi. Si intravede la barca “Jolly Roger”, veliero tradizionale delle escursioni. E quella spiaggia dovrebbe pertanto essere nella zona del Faro, Lido ovest di Jesolo.

Ma il sindaco Valerio Zoggia non ci vuole credere: «Secondo noi è un fotomontaggio o una simulazione. Una di quelle fake news che il web ci offre di tanto in tanto per far parlare. In ogni caso non dovrebbe accadere, visto che ci sono anche dei bambini». Il presidente dell’Aja Alessandro Rizzante è altrettanto perplesso: «Secondo me non è vero. I bambini che giocano vicino neppure stanno guardando, cosa che sarebbe accaduta vista la curiosità dei bambini piccoli. Se fosse accaduto sarebbe grave e mi chiedo perché nessuno abbia chiesto l’intervento di polizia o carabinieri».

Ma tra i forzati del web c’è già una corsa a cercare la coppia che ha sfidato convenzioni e inibizioni. Qualche anno fa Jesolo aveva provato con la spiaggia naturista, ai confini con Eraclea Mare, idea del consigliere e oggi assessore Alessandro Perazzolo con l’ex sindaco Francesco Calzavara. Progetto affossato tra la burocrazia e il perbenismo dopo il tentativo di un’estate. Ora arriva il sesso in pieno giorno, sotto il telo mare, sulla spiaggia. (g.ca.)