Muore cadendo dal grattacielo, giallo per una giovane veneta

Originaria di Adria, si era laureata a Venezia e poi trasferita in Cina per insegnare l'italiano

ROVIGO. Una morte tremenda, la caduta dal 19/o piano di un grattacielo, ma ancora avvolta nel mistero quella di una 28enne di Adria (Rovigo), Carlotta Portieri, deceduta ieri in una città del sudovest della Cina. La giovane era nel continente asiatico da un anno e mezzo, per insegnare la lingua italiana in una scuola. Si trovava in Cina con il suo compagno, e sarebbe stato quest'ultimo a trovarla esanime e a far scattare l'allarme. Lo si  appresa da fonti vicine alla famiglia della stessa vittima. Carlotta Portieri si era laureata in lingue all'Università Ca' Foscari di Venezia. I genitori, Andrea Portieri e Paola Biolcati, stanno cercando, con l'aiuto dell'ambasciata italiana, di poter partire al più presto per la Cina.