Banda senza scrupoli: forte esplosione contro il bancomat

Alessandro Abbadir

I banditi hanno riempito con un potente esplosivo la cassa automatica del Monte Paschi: bottino di 50 mila euro. Poi sono spariti nel nulla

FIESSO. Qualcosa di strano nelle nostre zone. Da qualche settimana si aggirano bande specializzate, bande di professionisti, gente che sa cosa  colpire, come farlo e soprattutto come sparire. In più non si fa scrupolo di usare mezzi sempre più potenti.
Nove rapine in un mese, caccia alla banda
 
Colpo al bancomat con l’esplosivo a Fiesso D’Artico. I banditi hanno colpito ieri notte alle 3 la filiale della banca “Monte dei Paschi di Siena” ex Antonveneta che si trova all’incrocio fra la brentana (sr11) e via Baldana, poco distante dalla chiesa del paese, in pieno centro.
 
 I malviventi 3-4 persone, hanno agito in modo fulmineo. Si sono avvicinati all’obbiettivo travisati hanno piazzato le cariche dell’esplosivo. Si sono piazzati ad una distanza di circa una cinquantina di metri e con un congegno a distanza hanno fatte brillare le cariche.
 
L’esplosione è stata udita da mezzo paese. Dopo aver fatto saltare il bancomat hanno recuperato il denaro (si parla di diverse decine di migliaia di euro, forse 50 mila ) e si sono allontanati poco dopo, prima dell'arrivo delle forze dell'ordine. I carabinieri della compagnia di Chioggia si sono recati sul posto in pochi minuti. I ladri si sono dileguati a bordo di un’auto con ogni probabilità rubata, in direzione Padova sulla Brentana.Ingenti i danni all’edificio. Ieri la filiale è rimasta chiusa riapre comunque questa mattina. 
©RIPRODUZIONE RISERVATA