Caorle, stabilimento con 18 lavoratori irregolari su 23

I finanzieri hanno controllato una società di Porto Santa Margherita, denunciato il titolare

CAORLE. Si è  conclusa l'attività di indagine della Guardia di finanza di Caorle nei confronti di uno stabilimento balneare di Porto Santa Margherita. Dagli accertamenti su 23 posizioni lavorative esaminate 18 sono risultate irregolari, un terzo totalmente in "nero", tra cui una legata a una persona con permesso di soggiorno scaduto.

Il datore di lavoro stato è deferito alla procura di Pordenone e la società a lui riconducibile segnalata all'autorità giudiziaria per gli accertamenti amministrativi. Il titolare dell'azienda è stato anche sanzionato per 15mila euro. Nell'arco del 2016, sono state complessivamente 39 le posizioni lavorative irregolari accertate dalle fiamme gialle nel comune di Caorle.