Grande festa al Muretto la discoteca compie 55 anni

Jesolo. L’appuntamento è per sabato con i mostri sacri della musica house Organizzato il “Busforfun” per viaggiare in sicurezza da molte città del Veneto

JESOLO. È la discoteca simbolo del lido, quella che ha resistito nel tempo e superato ormai da un lustro il giro di boa del mezzo secolo. Il Muretto compie 55 anni sabato 30 aprile e la festa sta per entrare nel mito. Sonorità nuove in consolle, sognando già l’estate. Quest’anno arriva anche Busforfun, la strada che conduce in sicurezza in discoteca da tutte le principali città di Veneto e Friuli. Busforfun sarà una delle novità più attese per festeggiare l’anniversario, prenotando il posto nei mezzi messi a disposizione dall’organizzazione. Sono attesi dj internazionali e ospiti famosi che segneranno poi tutta l’estate jesolana.

La storia del Muretto inizia negli anni ’60, ospitando gli artisti più celebri. Al Muretto arrivarono tra gli altri Mina, James Brown o Ray Charles. Un successo che è rimasto intatto, mai scalfito dal tempo e si rinnova con tante novità e nuove tendenze, ospitando di volta in volta i più grandi Dj al mondo. Basta citare mostri sacri quali David Guetta, Sven Vath e Bob Sinclair, che hanno suonato davanti a migliaia di giovani. La serata Black Heroes è ancora ricordata come uno dei più grandi eventi. Ma il “compleanno” del locale avrà un altro festeggiato: Tito Pinton soffierà sabato su 44 candeline. Una festa importante per il gestore del Muretto, che assieme a Nicola Bettin, il cui padre Vasco ebbe l’intuizione di creare e gestire la discoteca negli anni ’60, Marco Piu e l’intero Staff ha deciso di festeggiare in grande stile.

Ci saranno tre mostri sacri della musica house, nomi del calibro di Massimino Lippoli, Erick Morillo e Luciano. Lippoli rappresenta un mix tra nuovo sound ed evergreen, uno dei primi dj italiani a varcare le consolle delle discoteche di Ibiza. Sicuramente un pioniere dell’house. Poi Erick Morillo, dj, produttore discografico e remixer colombiano che spazia da reggae, hip hop e ritmi latini. Fino al 2012 è stato dj resident al Pacha di Ibiza con la Subliminal Session. Infine Luciano, dj e produttore discografico svizzero, un sound misto fra house, techno e minimal, influenzato dai melodici ritmi latini.

Sabato sarà dunque un primo assaggio di estate, ballando tutta la notte davanti alla piscina e la suggestiva pista centrale, aspettando l’alba grazie alle sorprese della chiusura di nottata. E quest’anno crescerà anche l’attenzione alla sicurezza, senza più il pensiero di guidare fino a casa a notte fonda. Basterà prenotare il posto a bordo dei bus messi a disposizione nel circuito di Busforfun, Busforfun! #joinus, in partenza da città, tra le quali Verona, Padova, Vicenza fino a Pordenone.

Giovanni Cagnassi

©RIPRODUZIONE RISERVATA