MESTRE

Sventata frode informatica ai danni di un noto calzaturificio veneziano

di Mitia Chiarin

Con la tecnica delle “fake mail”, ovvero le mail fasulle, l'imprenditore rischiava di perdere 58 mila euro di una commessa. I soldi sono stati restituiti alla vittima della truffa