Moraglia cita Obama: «Giusto che le donne siano pagate quanto gli uomini»

Il patriarca impegnato nel convegno sull’innovaziona al Marcianum: «Chi non è capace di innovare oggi rischia di essere tagliato fuori. Ma serve anche un’innovazione sociale»

VENEZIA. «Se le donne hanno successo nel mondo del lavoro e vengono retribuite in modo equo è tutta la società americana ad avvantaggiarsene». Ha citato Barak Obama, il Patriarca di Venezia, Francesco Moraglia, aprendo questa mattina il convegno “L'innovazione e i suoi portatori: lo svantaggio occupazionale di giovani e donne” allo Studium Generale Marcianum.

«È un chiaro segnale - ha proseguito - e conferma l'attualità e la concretezza del tema del nostro convegno per il quale si auspica una riflessione insieme puntuale e d'ampio respiro, capace di porre al centro la persona e il bene comune, la solidarietà e la sussidiarietà come sta a cuore al pensiero sociale della Chiesa a cui il Marcianum si ispira».

«I profondi cambiamenti generati dal passaggio dall'economia industriale alla cosiddetta “economia della conoscenza” e la crisi economica nella quale il nostro Paese e la nostra Regione si dibattono, ormai da anni - ha aggiunto il Patriarca - rendono ineludibile, in ordine al bene comune, il tema dell'innovazione. Chi non è capace di innovare rischia d'essere tagliato fuori. Ma lo stesso paradigma dell'innovazione ha bisogno oggi d'essere, a sua volta e in qualche modo, rinnovato. Non possiamo più limitarci a considerare l'innovazione nella sua pur importante dimensione tecnologica o organizzativa. Dobbiamo guardare oltre, dobbiamo guardare alla sua più generale dimensione culturale e sociale».