Jesolo, sgomberati dieci fabbricati in disuso

Erano occupati da clandestini e senzatetto che li avevano adibiti a rifugio di fortuna ma anche a centrale dello spaccio

JESOLO. Dieci fabbricati in disuso chiusi e liberati da senzatetto clandestini che li avevano adibiti a rifugio di fortuna ma anche a centrale dello spaccio. È il bilancio di un'operazione della polizia locale di Jesolo volta alla tutela della sicurezza in città. In numerosi casi è stato accertato che i fabbricati erano occupati da abusivi, nella maggior parte dei casi risultati clandestini, che vivono di espedienti e attività illecite. In alcuni casi è stata rinvenuta anche droga di ogni genere, hashish, marijuana, cocaina e altre sostanze stupefacenti oltre a delle biciclette, in precedenza rubate ed utilizzate per gli spostamenti dei pusher.