Jesolo, è pronta la nuova chiesa

di Giovanni Cagnassi

È intitolata alla Madonna Capitana da Mar. Giovedì prossimo la dedicazione ufficiale con Moraglia

JESOLO. Una nuova chiesa sta per essere aperta e dedicata al lido. Si tratta di uno degli eventi e momenti più intensi del 2014 e che precede di poco la bella stagione. È la chiesa del “Cuore Immacolato di Maria Capitana da Mar” in via Vespucci che sarà aperta per la recitazione dei vespri e la presentazione delle opere artistiche al suo interno mercoledì prossimo alle 17.30, con il saluto del parroco don Italo Sinigaglia. Un grande evento e una festa per tutta la città. Con don Italo, guida spirituale del lido, don Natalino Bonazza, docente al Marcianum.

Il giorno successivo, il patriarca Francesco Moraglia sarà a Jesolo per celebrare la messa e la dedicazione, un giorno speciale di preghiera e raccoglimento per tutta la città. La nuova chiesa ha la forma avveniristica che ricorda quella di una nave e la Madonna cui è intitolata impugna il simbolo del comando nella flotta della Serenissima, collegata a quella della Salute a Venezia. Un pool di artisti ha realizzato l'opera. Le campane sono state forgiate dalla Comin campane e fonderia De Poli. L'albero maestro è di Gianmaria Potenza. Le vetrate di Simona Favrin con Albano Poli di Porgetto Arte Poli. La chiesa è stata progettata dall'architetto Devis Rampazzo con i colleghi architetti Massimo Sinigaglia e Simona Favrin. Il tabernacolo è di Nicola Moretti. Sono state scolpite dall'artista sandonatese Annalù Boeretto le due opere più importanti: il crocifisso all'interno è una statua in resina bianca trasparente e la Madonna Capitana da Mar è invece una scultura bronzea di tre metri e venti realizzata nella fonderia Guastini di Vicenza. Tutti gli artisti saranno presenti mercoledì. Per Annalù Boeretto, che ha creato il crocifisso e la Madonna da Mar, queste opere assumono un significato molto importante nei vent’anni di carriera. L'artista sandonatese trentottenne ha dovuto superare diverse selezioni, iniziate a Roma in Vaticano, poi proseguite a Venezia e a Jesolo prima di realizzare definitivamente le opere così significative che diventeranno i simboli di questa chiesa.

Sarà un punto di riferimento per i fedeli al lido e quanti vorranno raccogliersi qui in preghiera. Quest'anno, inoltre, l'artista Annalù presenterà a palazzo Franchetti a Venezia la sua monografia in un libro edito da Talarico Editore Roma distribuito nelle librerie e nei bookshop dei principali musei nazionali.

©RIPRODUZIONE RISERVATA