Favaro Veneto, resta grave la ragazza caduta dalla Vespa / FOTO

La ventiquattrenne, sottoposta a un intervento alla testa, è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale dell’Angelo

MESTRE - Sono ancora gravi le condizioni della ragazza di 24 anni caduta in Vespa mentre, con il marito, stava percorrendo, mercoledì pomeriggio intorno alle 14, via Martiri della Libertà. L’intervento a cui è stata sottoposta, all’ospedale dell’Angelo, è riuscito ma le sue condizioni rimangono gravi e la prognosi è riservata. Si trova ricoverata nel reparto di rianimazione.

Mercoledì pomeriggio, vista la giornata di sole, la coppia aveva deciso di andare a fare un giro in moto. Alla guida della Vespa faro basso 125, rimessa a posto per le gite estive, c'era G.C., di 34 anni, seduta dietro di lui la moglie R.M., di 24. Hanno entrambi il casco e viaggiano a velocità moderata in direzione di San Giuliano quando, una volta iniziata la discesa del sottopassaggio all'altezza dell'incrocio con via San Donà, qualcosa va storto e la Vespa si ferma di colpo.

Stando a una prima ricostruzione fatta dai vigili urbani del reparto Motorizzato forse a causa del blocco del motore. Il ragazzo è riuscito per un po' a tenere le mani sul manubrio, e poi è caduto a terra mentre la moglie, attaccata con le mani ai fianchi del marito, è stata sbalzata per terra, ed è caduta sbattendo violentemente la testa, probabilmente sul cordolo della strada. Una botta violenta che le ha fatto perdere conoscenza.

In via Martiri sono arrivati anche i medici del Suem, ai quali la giovane è da subito apparsa in gravi condizioni. Trasportata d'urgenza all'ospedale dell'Angelo, nel corso del pomeriggio è stata sottoposta a un delicato e lungo intervento chirurgico alla testa a causa di un edema cerebrale provocato dal violento colpo preso durante la caduta. Non è ancora chiaro se, nel corso dell'incidente, il casco si sia rotto o staccato. Vespa e casco sono stati sequestrati.