La Vespa si blocca di colpo, ragazza cade, è gravissima

di Francesco Furlan

Il marito guidava la moto lungo via Martiri, lei (24 anni) ha sbattuto la testa. Trasportata all’Angelo, è stata sottoposta a un delicato intervento

C’era il sole e avevano deciso di uscire con la Vespa, ma un probabile blocco al motore ha trasformato il viaggio in incubo e ora una ragazza di 24 anni è in gravissime condizioni dopo essere caduta e aver sbattuto violentemente la testa. L’incidente che ha coinvolto marito e moglie è successo ieri verso le 14, lungo via Martiri della Libertà.

Alla guida della Vespa faro basso 125 c’era G.C., di 34 anni, seduta dietro di lui la moglie R.M., di 24. Hanno entrambi il casco e viaggiano a velocità moderata in direzione di San Giuliano quando, una volta iniziata la discesa del sottopassaggio all’altezza dell’incrocio con via San Donà, qualcosa va storto e la Vespa si ferma di colpo. Stando a una prima ricostruzione fatta dai vigili del reparto Motorizzato forse a causa del blocco del motore. Il ragazzo è riuscito per un po’ a tenere le mani sul manubrio, e poi è caduto a terra mentre la moglie, attaccata con le mani al marito, è stata sbalzata per terra, ed è caduta sbattendo violentemente la testa, probabilmente sul cordolo della strada. Una botta violenta che le ha fatto perdere conoscenza. In via Martiri sono arrivati anche i medici del Suem, ai quali la giovane è da subito apparsa in gravi condizioni. Trasportata d’urgenza all’ospedale dell’Angelo, nel corso del pomeriggio è stata sottoposta a un delicato e lungo intervento chirurgico alla testa a causa di un edema cerebrale provocato dal violento colpo preso durante la caduta.

Non è ancora chiaro se, nel corso dell’incidente, il casco si sia rotto o staccato. Ieri pomeriggio i rilievi dell’incidente sono stati fatti dai vigili urbani, che hanno ascoltato il ragazzo, unico testimone di quanto accaduto.

Sull’asfalto una lunga traccia nera, provocata dal blocco della ruota.

©RIPRODUZIONE RISERVATA