Il jazz della Riviera del Brenta primeggia in Italia

La scuola Thelonius Monk di Mira si aggiudica il quarto posto nei “JAZZiT Awards 2013” e sogra una sede più grande

MIRA. La Scuola Thelonious Monk di Mira si aggiudica il quarto posto nei “JAZZiT Awards 2013”. La scuola di musica di Mira si riconferma per il quarto anno consecutivo tra le eccellenze che si occupano di formazione musicale in Italia, guadagnando il quarto posto nei “JAZZiT Awards edizione 2013”, classifica promossa dalla rivista specialistica JAZZiT. Un traguardo importante e di livello questo, ottenuto con 532 voti dal pubblico diretto del web e che fa guadagnare all'istituzione mirese un ruolo di punta che la pone alla stregua di centri didattici di maggiore ampiezza, situati in città italiane capoluogo di provincia; ai primi posti, infatti, si sono posizionate la storica Fondazione Siena Jazz (2769), il Saint Louis College of Music (2108) e il Percentomusica entrambi di Roma (868) mentre seguono la Monk, Il Pentagramma di Bari (486), La Fonderia della Arti di Roma (402), Milano Civica Scuola di Musica (376), la Scuola Internazionale di Musica Palermo Jazz (233), la Born4Music di Milano (218) e il Centro Didattico produzione Musica di Bergamo (195).

La Scuola Thelonious Monk è stata fondata nel 1987 da Marcello Tonolo e Maurizio Caldura e sin dagli anni Ottanta è uno tra i poli jazzistici più vivaci d'Italia. Da Dolo la sede si è spostata a Mira, presso la Casa delle Associazioni (in via Toti 33), dal 2006. Il sassofonista e compositore Nicola Fazzini, direttore della scuola, soddisfatto dal risultato, ha un sogno nel cassetto: «Ci piacerebbe trovare una sede adeguata per valorizzare il potenziale della nostra associazione, più spaziosa e funzionale alle nostre esigenze future, per perseguire questa strada di crescita e continuare a migliorarci».