Mastelloni: funerali Gallinari, reduci Br si sentono riconosciuti da Stato

Il procuratore aggiunto di Venezia: un rito collettivo di chi si sente riconosciuto anche grazie all’eccessiva pubblicistica di questi ultimi 30 anni

VENEZIA - «Nel rito di Reggio Emilia dei reduci brigatisti è percepibile un lutto collettivo di chi si sente ormai riconosciuto politicamente e storicamente dallo Stato». È il commento del procuratore aggiunto della Repubblica di Venezia Carlo Mastelloni, che in passato ha istruito le indagini sulle Br in Veneto, riguardo alla partecipazione di ex terroristi ai funerali di Prospero Gallinari. «Un riconoscimento certo involontario - sottolinea Mastelloni - ma ascrivibile all’eccessiva pubblicistica di questi ultimi 30 anni».