Alberi di luce e gospel, a Venezia è già Natale

di Eugenio Pendolini

Presentate le iniziative che animeranno campi e palazzi di Dorsoduro dal 2 dicembre al 7 gennaio

VENEZIA. Luminarie artistiche, vetrine addobbate, concerti, musiche gospel e della tradizione natalizia: ce ne sarà per tutti i gusti durante i trentasette giorni di eventi che, dal 2 dicembre al 7 gennaio, illumineranno la laguna per il periodo natalizio. È il Natale di My Christmas Venice, pensato e realizzato dall’imprenditrice Chiara Bocchini, bolognese di nascita ma lagunare d’adozione, per Venezia e, in particolare, per Dorsoduro. La maggior parte degli eventi, infatti, si svolgerà tra la Punta della Dogana, il museo Peggy Guggenheim e il ponte dell’Accademia.

«Rispetto alla prima edizione – ha dichiarato l’ideatrice durante la presentazione dell’evento, ieri all’hotel Sina Centurion Palace – quest’anno abbiamo fatto le cose in grande. Un sostegno importante è arrivato dagli albergatori, ristoratori e commercianti del territorio che hanno risposto al nostro invito».

Si parte il 2 dicembre alle 15, con l’inaugurazione dell’infiorata veneziana, prezioso tappeto di circa 100 metri realizzato dalle artiste di Truciolinarte (vincitrici dell’ultimo festival delle arti effimere), che sarà poi visibile nella basilica della Salute.

Il 7 dicembre alle 16.30, invece, sarà inaugurato il Food Village in campo San Vio. Le casette che ospiteranno gli stand enogastronomici e lo street food all’aperto sono state decorate dagli studenti dell’Artistico di Venezia. Sabato 9 spazio alla musica, con il doppio concerto gospel dei Joy Singer: alle 11.30 nel piazzale della Stazione e alle 16.30 sul sagrato della Salute. Le lavorazioni artigianali saranno poi esposte a palazzo Zenobio nei week-end 9-10, 16-17, 23-24 dicembre.

Sempre a palazzo Zenobio ci sarà l’XMasMarket, uno spazio dove si terranno workshop, spettacoli di danza, laboratori di ceramica e di maschere veneziane, letture per bambini e adulti. Divertimento anche per i più piccoli, con Babbo Natale pronto a fare un giro in gondola il 23 dicembre da San Vio. Oltre alle varie iniziative, una serie di artisti è stata coinvolta nel “Lighting Art&Design”, un’occasione per colorare la città con le luci del Natale. Un albero alto 15 metri, illuminato da 3600 led, è in fase di allestimento davanti alla Salute. Una sua copia gemella spunterà invece nei paraggi di piazza San Marco.

Dopo quindici anni le luminarie torneranno anche nel piazzale della Stazione, con un albero realizzato da Marco Lodola (artista e coreografo, tra gli altri, per X Factor e Andrea Bocelli). In rappresentanza del Comune – che copre il 40% dei circa 600 mila euro del costo totale dell’iniziativa – era presente all’inaugurazione anche l’assessore al turismo, Paola Mar. «In un anno questa iniziativa è sbocciata – ha dichiarato Mar – diventando un’attrattiva per tutti, grandi e piccoli. La sinergia tra pubblico e privato funziona, e una manifestazione di qualità come questa lo dimostra. La città di Venezia, nel suo insieme, continua a fornire un servizio ottimo a chi viene a visitarla». L’iniziativa My Christma Venice è stata realizzata con il patrocinio della Regione Veneto, del consorzio ConcaVe e dell’Ava.

©RIPRODUZIONE RISERVATA