Mestre, in scena cantastorie e cantautori italiani tra musica e cinema

Tra maggio e giugno prossimi il Centro culturale Candiani di Mestre dedicherà uno speciale di “Candiani Groove” a “Cantautori e Cantastorie”, una rassegna musicale e cinematografica dedicata a...

MESTRE. Tra maggio e giugno prossimi il Centro culturale Candiani di Mestre dedicherà uno speciale di “Candiani Groove” a “Cantautori e Cantastorie”, una rassegna musicale e cinematografica dedicata a cantautori italiani. Ad aprire la rassegna sarà, venerdì 12 maggio alle 21, Marina Rei, che si esibirà accompagnata dal violoncellista Mattia Boschi, in una tappa del suo Unplugged Tour.MESTRE. 

Un evento speciale si terrà mercoledì 24 maggio, con uno spettacolo dal titolo “La Parisiana 1986 – 2016”, nato da un’idea dello scrittore veneziano Francesco Maino, in cui troveranno spazio differenti testi di Goffredo Parise, in una piacevole commistione tra lettura ritmica e sperimentazioni musicali e visive.

Seguirà, mercoledì 7 giugno, l'esibizione degli “amici di sempre” di Francesco Guccini: a portare in scena le sue note e parole saranno le chitarre e la voce di Juan Carlos “Flaco” Biondini, il pianoforte di Vince Tempera, le percussioni, il sax e le tastiere di Antonio Marangolo e il basso di Pierluigi Mingotti.

Chiuderà infine, mercoledì 14 giugno, il “Piano solo” di Francesco Baccini, che proporrà un omaggio a Luigi Tenco, a cinquant’anni dalla sua scomparsa. Tutti i concerti si terranno alle ore 21 nell'auditorium al quarto piano.

Il costo del biglietto sarà di 8 euro, ridotto 5 euro, ridotto speciale per giovani fino ai 29 anni (posti limitati).

Oltre alle performance musicali “Candiani Groove” proporrà poi una doppia rassegna cinematografica – a ingresso gratuito - dedicata a cantautori e cantastorie e alla musica al cinema, le cui date si intrecceranno, proponendo spesso una doppia proiezione, in diversi orari, nello stesso giorno. Aprirà il primo filone, giovedì 18 maggio, “Caro Lucio ti scrivo” (Italia, 2017, 89') di Riccardo Marchesini; a seguire, venerdì 26 maggio, una versione cinematografica del cantautore Vinicio Capossela, protagonista di “Nel paese dei coppoloni” di Stefano Obino, basato sul “quasi” omonimo libro dell'autore; e ancora, martedì 6 giugno, “Questa storia qua” (Italia, 2011, 75') di Alessandro Paris e Sibylle Righetti, dedicato a Vasco Rossi. Sempre in giugno, martedì 13, “L’uomo che aveva picchiato la testa” (Italia, 2009, 75') di Paolo Virzì su Bobo Rondelli; giovedì 15 “Adius - Piero Ciampi ed altre storie” (Italia, 2008, 84') di Ezio Alovisi; martedì 20 “Niente paura – Come siamo e come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue” (Italia, 2010, 87') di Piergiorgio Gay. Per finire, giovedì 22 “Effedia - Sulla mia cattiva strada” (Italia, 2008, 85') di Teresa Marchesi. Le proiezioni inizieranno alle ore 21. euro. Sul tema "musica e cinema", invece, gli appuntamenti – tutti alle ore 17 - saranno martedì 6 giugno con “La messa è finita” (Italia, 1985, 94') di Nanni Moretti; martedì 13 con “Gli amici del bar Margherita” (Italia, 2009, 90') di Pupi Avati; giovedì 15 con “Pensavo fosse amore… invece era un calesse” (Italia, 1991, 100') di Massimo Troisi; martedì 20 con “Basilicata Coast to Coast” (Italia, 2010, 105') di Rocco Papaleo; per finire, giovedì 22 giugno, con “Il toro” (Italia, 1994, 105') di Carlo Mazzacurati.